Bruce Lee His Greatest Hits Blu-ray Review - / Film

Bruce Lee His Greatest Hits Blu Ray Review Film

Bruce Lee I suoi più grandi successi Blu-ray

Normalmente, dedico questa colonna a diverse nuove versioni. Ma il rilascio di Criterion Collection di Bruce Lee: i suoi più grandi successi merita una sua particolare considerazione. Ci sono cinque film inclusi e una notevole quantità di caratteristiche speciali. Ma soprattutto, questo cofanetto è un'ottima introduzione a ciò che è stato realizzato Bruce Lee un artista così speciale, e perché la sua eredità sopravvive ancora oggi.



Il grande capo

Il grande capo non è il primo film di Bruce Lee, ma è il film che ha realizzato Bruce Lee Bruce Lee . Lee in realtà aveva già realizzato 21 film prima di farlo Il grande capo , e anche lui era andato a Hollywood, sperando di fare un colpo grosso. Il meglio che poteva fare era un ruolo di assistente Il Calabrone Verde mentre vengono offerte anche parti sempre più frustranti, stereotipate e razziste. Ma Lee ha continuato a credere di essere destinato alla celebrità a Hollywood. Tuttavia, aveva anche qualche problema di soldi, quindi quando Ramond Chow ha offerto a Lee un contratto per due film per fare film a Hong Kong, Lee ha accettato con riluttanza. Sarebbe una decisione fatale.

Il primo di quei film è stato Il grande capo e, cosa abbastanza interessante, all'inizio non sembra un film di Bruce Lee. Lee è presente fin dall'inizio, interpretando Cheng Chao-an, un cinese che si trasferisce in Thailandia per vivere con la sua famiglia e lavorare in una fabbrica di ghiaccio. Ma nella prima metà del film, la storia sembra appartenere a James Ten nei panni di Hsu Chien, uno dei nuovi coinquilini di Lee. È Tien che entra nel primo combattimento del film, e Lee trascorre gran parte di questa prima metà in giro, giocherellando con un amuleto di giada che indossa come promessa a sua madre di non entrare mai in conflitto. A quel tempo, nessuno era sicuro se Lee sarebbe diventata una star, e durante le riprese Il grande capo , Lee era quasi in un periodo di prova. Il succo era che qualunque di questi due protagonisti - Lee o Tien - finisse per avere più carisma sarebbe finito per protagonista del film mentre l'altro attore veniva ucciso a metà strada. Sulla base di ciò che è diventato una star Lee, probabilmente non è uno spoiler sottolineare che è il personaggio di Tien che finisce morto presto, ed è Lee che prende il sopravvento da lì.

Di tutti i film sul cofanetto, Il grande capo è il più grezzo. La direzione è frettolosa e molti dei combattimenti che non coinvolgono Lee non sono molto impressionanti. Tuttavia, la celebrità di Lee traspare comunque. È chiaro dal primo fotogramma che Lee ha una spavalderia americana che il resto del cast non ha, e questo lo fa risaltare. E quando Lee finalmente riesce a combattere, è una cosa bellissima. Un ballerino esperto, Lee ha impiegato un approccio di una-due-tre pause per le scene di combattimento, qualcosa che semplicemente non era stato fatto nel cinema di Hong Kong all'epoca.

Nonostante i suoi numerosi difetti, Il grande capo ha molto da godere, tutto ciò che coinvolge Lee. Ad un certo punto prende a calci un uomo attraverso un muro e l'uomo lascia il contorno del suo corpo nel bosco come un personaggio dei cartoni animati. Più tardi, in un grande combattimento culminante, Lee fa uno spuntino con alcuni cracker tra pugni e calci. E in un momento, Lee sembra colpire con le dita il petto di un avversario così forte da fargli assorbire il sangue. Sangue brillante, rosso, dall'aspetto di vernice. È un vero spasso e puoi immediatamente capire perché Lee dovrebbe passare a cose più grandi da qui.

Pugno di Furia

Di Lee Il grande capo il follow-up è stato Pugno di Furia , un pezzo d'epoca basato molto liberamente su una storia vera. Lo studente Lee torna a casa e trova il suo maestro assassinato e la sua scuola di Jingwu schernita e tormentata dai membri di un dojo giapponese. Gli altri studenti di Lee vogliono mantenere la pace, ma Lee non ce l'ha. Il suo personaggio, Chen Zhen, entra in azione, dirigendosi verso il dojo e distruggendo chiunque si trovi sul suo cammino. Un grande motivo ricorrente nei film di Lee riguarda scene in cui è circondato da una cerchia di avversari e riesce a prenderli a calci in culo mentre si ferisce a malapena. Da qui il film parla della vendetta di Chen Zhen mentre gira in segreto. Questo permette a Lee di andare in incognito in diverse occasioni, schiaffeggiandosi il trucco da vecchio a un certo punto, interpretando un fattorino buffo in un altro. È un'altra indicazione che Lee era più di un semplice ragazzo che sapeva combattere. Poteva recitare e voleva dimostrarlo.

Pugno di Furia è molto più lucido di Il grande capo . E mentre la trama è una struttura molto libera su cui appendere semplicemente una serie di scene di combattimento, non manca mai di intrattenere. Il personaggio di Lee è così potente qui che un pugno ben piazzato al petto di un uomo è sufficiente per uccidere. E lui è così forte che può sollevare due persone sopra la sua testa e farle girare come bambole (loro siamo bambole, infatti, che puoi notare chiaramente, nonostante le migliori intenzioni del film). E proprio come Il grande capo , la parte migliore del film è Lee, che sembra ancora più fiducioso qui - probabilmente perché sapeva fin dall'inizio che sarebbe stato il protagonista e non avrebbe gareggiato per quella parte con un co-protagonista.

La Via del Drago

Dopo essere stato diretto da Lo Wei in Il grande capo e Pugno di Furia , Bruce Lee era pronto a prendere il controllo totale con La Via del Drago . Questo doveva essere il grande momento di Lee per mostrare alla gente di Hollywood che potenza era e come era pronto a tornare a LA. Lee ha scritto, diretto e interpretato La Via del Drago e ancora una volta è la parte migliore di ciò che accade sullo schermo.

Sfortunatamente, il film è un passo indietro rispetto a Pugno di Furia . Per prima cosa, il tono è dappertutto. Lee era un grande fan di Jerry Lewis. Era anche un ragazzo divertente. Quindi voleva mostrarlo e, di conseguenza, grossi pezzi di La Via del Drago sono dediti alla commedia grande e ampia, la maggior parte delle quali è piatta. Ciò che distingue il film, tuttavia, è la location: è ambientata a Roma, che all'epoca era un grosso problema per un film fuori Hong Kong.

La trama coinvolge il personaggio di Lee, Tang Lung, diretto a Roma per aiutare a proteggere Chen Ching-hua ( Nora Miao ), il proprietario di un ristorante che è stato infastidito da un sindacato criminale. Lee si fa strada tra i gangster, il tutto in vista di una grande lotta culminante nel Colosseo dove Lee deve combattere nientemeno che Chuck Norris. Solo un colpo veloce è stato girato al Colosseo, mentre il resto è stato girato su un palcoscenico. E anche se è ovvio, non distrae dal combattimento, che è bello quanto ti aspetteresti. Coinvolge anche i peli del corpo di Chuck Norris, che si estendono dal suo petto e tutto intorno alle sue spalle e alla schiena in una linea pulita. Ad un certo punto della lotta, Lee afferra effettivamente un pezzo di peli sul petto di Norris per tirarsi su, soffiando via i capelli dalla sua mano quando ha finito. È disgustoso e sorprendente.

Alla fine, Lee era preoccupato La Via del Drago non era abbastanza buono da mandare a Hollywood. Ma lo studio, Golden Harvest, l'ha inviato comunque. E anche se all'inizio questo fece arrabbiare Lee, finì per essere abbastanza per riportarlo a una produzione di Hollywood.

Entra il drago

Se c'è un film per cui tutti conoscono Bruce Lee, è Entra il drago . Confesso che fino a quando questo cofanetto non è arrivato davanti alla mia porta, questo era l'unico film di Lee che avevo visto. Certo, sapevo chi era Bruce Lee. E ho visto molti clip di lui nel corso degli anni. Ma questo era il Il film di Bruce Lee nella mia mente. E anche se odio parlare qui come un occidentale generico e dire 'La produzione di Hollywood su questo cofanetto è migliore dei film di Hong Kong', è semplicemente vero. Parte di ciò ha a che fare con quanto è raffinata la foto.

Da Entra il drago è un film di Hollywood che sembra più liscio, pulito e meglio messo insieme. La trama vede Lee come una figura simile a James Bond inviata su un'isola misteriosa per competere in un torneo di arti marziali gestito da un malvagio signore del crimine con una mano finta. Lungo il viaggio ci sono anche due combattenti americani - Roper ( John Saxon ), che ha un molto di bagagli, e lo dico letteralmente: porta una cinquantina di valigie sull'isola e Williams ( Jim Kelly ), un uomo di colore che vediamo essere molestato dai poliziotti bianchi all'inizio del film (gli prende a calci in culo e ruba la loro macchina della polizia). Ma questo è il film di Lee, ed è il miglior esempio di quale grande star di Hollywood avrebbe potuto essere se non fosse morto tragicamente appena prima dell'inizio del film.

Anche se questo è il film più ben prodotto qui, i combattimenti sono stranamente un passo indietro. Non fraintendetemi: ci sono molti combattimenti con pugni frustati e sono tutti divertenti. Ma sono anche attenuati. Sono finite le scene in cui Lee prende le stanze di 50 ragazzi senza battere ciglio, sostituite da più scontri uno contro uno standard. Stanno bene da soli, ma se guardi tutti questi film uno dopo l'altro come ho fatto io, inizi a perdere i momenti in cui Lee combatte con facilità un'intera stanza di uomini.

Gioco della morte

Il film più strano sul set, Gioco della morte , è stato rilasciato cinque anni dopo la morte di Lee. Lee aveva iniziato a girare le scene del film prima di approdare al Entra il drago concerto, e il piano era di tornare indietro e finire il film dopo accedere . Purtroppo, Lee è morto e sono rimasti solo circa trenta minuti di riprese. Ma sulla scia della morte di Lee, è sorto uno strano sottogenere chiamato 'Bruceploitation', in cui attori che una specie di sembrava che Lee, o aveva nomi come Bruce Le, avrebbe recitato in film commercializzati come film di Bruce Lee. Era un concetto strano, ma al pubblico piaceva, e anche a Golden Harvest, che era il proprietario di Lee Gioco della morte filmati, alla fine ha deciso di entrare in azione.

La soluzione è stata quella di buttare via completamente l'idea che aveva Lee, che prevedeva che il suo personaggio viaggiava su diversi livelli di una pagoda e combatteva diversi combattenti a ogni livello, e inventare qualcosa di completamente sciocco. Utilizzando solo circa 10 minuti dell'originale di Lee Gioco della morte filmati, nonché filmati di alcuni degli altri film di Lee, Gioco della morte escogita un racconto su Billy Lo, una star del cinema internazionale che viene presa di mira da un'organizzazione criminale. Per farlo funzionare, i realizzatori hanno impiegato vari controfigure e doppi, la maggior parte dei quali non assomiglia affatto a Lee. Per nasconderlo, i doppi sono solitamente visti indossare grandi occhiali da sole o nascondersi nell'ombra. E in un momento davvero sconvolgente, un ritaglio di cartone della faccia reale di Lee è fissato con lo scotch a uno specchio mentre dietro c'è un contraltare. Sì, sembra terribile come sembra.

Stranamente, nonostante questo sia uno dei film più strani che tu abbia mai visto, e nonostante Lee ci sia appena dentro, ci sono momenti qui che sono diventati iconici per l'attore. Questo è il film in cui Lee indossa la tuta gialla con la striscia nera che Quentin Tarantino avrebbe fatto indossare a Uma Thurman Uccidi Bill . E questo è anche il film in cui Lee combatte l'imponente Kareem Abdul-Jabbar . Non posso definirlo un film 'buono', ma è certamente affascinante.

Possedere o affittare?

Nessuna domanda: questo è un must. Se sei un fan di Lee, o qualcuno come me e curioso di vedere di cosa tratta Lee, non puoi sbagliare qui. Anche se tutti i film non sono fantastici, sono tutti guardabili e divertenti nel loro modo unico. Quindi hai una vasta gamma di funzioni speciali. Tra tutto ciò che è incluso qui, due erano i miei preferiti in particolare. Una caratteristica ricorrente coinvolge il biografo di Lee Matthew Polly che fornisce un'analisi dettagliata di ogni film. Polly ha un ottimo modo per spiegare e raccontare le informazioni qui che lo fanno sembrare tutto nuovo e affascinante. Approfondisce ogni produzione, fornendo contesto, retroscena e curiosità. L'altra caratteristica che vorrei sottolineare riguarda Tascabili dall'inferno l'autore Grady Hendrix parla del sottogenere 'Bruceploitation'. Hendrix è una fonte di conoscenza per queste cose esoteriche, e anche lui è un oratore accattivante. Getta in più documentari sulla vita di Lee, una nuova presentazione dell'originale di Lee Gioco della morte filmati e interviste con le persone che conoscevano l'uomo, e questo è un pezzo di supporto fisico imbattibile.

Le caratteristiche speciali includono:

  • Restauri digitali 4K di Il grande capo, Pugno di Furia, Gioco della morte, e La Via del Drago, con colonne sonore mono originali non compresse
  • Nuovo restauro digitale 2K della versione cinematografica di 99 minuti del 1973, raramente vista Entra il drago, con colonna sonora monofonica originale non compressa
  • Nuovo restauro digitale 2K della versione 'edizione speciale' di 102 minuti di Entra il drago
  • Colonne sonore alternative per i film, incluse tracce originali doppiate in inglese e una colonna sonora surround 5.1 per la versione in edizione speciale di Entra il drago
  • Sei commenti audio: su Il grande capo dall'esperto di Bruce Lee Brandon Bentley su Il grande capo, Pugno di Furia, Gioco della morte, e La Via del Drago dell'esperto di film di Hong Kong Mike Leeder e sulla versione in edizione speciale di Entra il drago dal produttore Paul Heller
  • Presentazione ad alta definizione di Game of Death II, il sequel del 1981 a Gioco della morte
  • Game of Death Redux, una nuova presentazione dell'originale di Lee Gioco della morte metraggio, prodotto da Alan Canvan
  • Nuove interviste su tutti e cinque i film con il biografo di Lee Matthew Polly
  • Nuova intervista con il produttore Andre Morgan su Golden Harvest, la compagnia dietro le migliori star di arti marziali di Hong Kong, tra cui Lee
  • Nuovo programma sul doppiaggio in lingua inglese con interpreti di voci Michael Kaye (la voce di lingua inglese di Chen Zhen di Lee in Pugno di Furia ) e Vaughan Savidge
  • Nuova intervista con l'autore Grady Hendrix sul sottogenere 'Bruceploitation' che ha seguito la morte di Lee e una selezione di trailer di Bruceploitation
  • Sangue e acciaio, un documentario del 2004 sulla realizzazione di Entra il drago
  • Diversi programmi e documentari sulla vita e le filosofie di Lee, tra cui Bruce Lee: The Man and the Legend (1973) e Bruce Lee: Nelle sue stesse parole (1998)
  • Interviste con Linda Lee Cadwell, la vedova di Lee e molti dei collaboratori e ammiratori di Lee, inclusi gli attori Jon T. Benn, Riki Hashimoto, Nora Miao, Robert Wall, Yuen Wah e Simon Yam e i registi Clarence Fok, Sammo Hung e Wong Jing
  • Materiale promozionale
  • Nuove traduzioni di sottotitoli in inglese e sottotitoli per non udenti e ipoudenti
  • PLUS: un saggio del critico Jeff Chang

Articoli Interessanti