Lo sparatutto di Osama Bin Laden rivela cosa ha sbagliato 'Zero Dark Thirty' - / Film

Osama Bin Laden Shooter Reveals Whatzero Dark Thirtygot Wrong Film

È un dato di fatto che qualsiasi film 'basato su una storia vera' conterrà diverse inesattezze, da piccoli errori di fatto a falsificazioni all'ingrosso. Ma forse perché si basa su eventi così recenti, Kathryn Bigelow 'S Zero Dark Thirty ha suscitato più della sua giusta dose di polemiche sul suo ritratto della caccia a Osama bin Laden. Alcuni hanno denunciato l'uso della licenza artistica, altri lo hanno lodato per la sua attenzione ai dettagli, altri ancora mi sono chiesto se Bigelow lo sapesse pure molto e così via.



Ora un ragazzo che dovrebbe davvero sapere di cosa sta parlando sta valutando le questioni. In una nuova intervista, il membro del SEAL Team 6 che ha effettivamente sparato e ucciso il leader terrorista offre i suoi due centesimi in merito Zero Dark Thirty Il rapporto con gli eventi della vita reale. In poche parole: 'Hanno hollywoodiano un po ''. Fai il salto per continuare a leggere.

I commenti vengono da Esquire Il profilo approfondito di 'The Shooter', come viene chiamato in tutto l'articolo. 'È stato divertente da guardare', dice di Zero Dark Thirty . “C'erano solo piccole cose. Gli helos hanno girato nella direzione sbagliata [verso il bersaglio], e hanno parlato in modo, troppo [durante l'assalto stesso]. Se qualcuno ti stava aspettando, potrebbe seguire i tuoi movimenti in questo modo. '

In generale, la sua più grande lamentela sembra essere che i personaggi fossero troppo loquaci. Il SEAL Team 6 del film conversa durante il viaggio in elicottero, dove sarebbero rimasti in silenzio nella vita reale, e gli attori si urlavano l'un l'altro durante la missione quando sarebbe bastato un segnale manuale silenzioso. ('Mi prendi in giro? Sta 'zitto!' Dice il tiratore in risposta.) Inoltre, 'Quando Osama è caduto, era il caos, la gente urlava. Nessuno ha chiamato il suo nome ', osserva.

Altrimenti, i suoi pignoli sono relativamente minori, come quando definisce i tatuaggi degli attori 'orribili' o fa notare che è stato un Malinois belga ad andare in missione con loro, non un pastore tedesco. Ed è molto d'accordo con la rappresentazione 'fantastica' di 'Maya', l'agente della CIA il cui impulso ha spinto a caccia di bin Laden. 'L'hanno resa una donna dura, il che è', dice.

Probabilmente lo sparatutto non può dire se alcune delle scene precedenti del film siano reali, ma sulla base dei suoi confronti sembra che il climax sia stato in realtà abbastanza preciso, come vanno i grandi film di Hollywood. Confrontalo con, diciamo, la scena dell'aeroporto in Argo , che è stato creato dal nulla per aumentare la tensione nell'atto finale. Per leggere il resto di Esquire È un articolo molto utile, clicca qui (h / t La playlist ).

Articoli Interessanti